seguici su:

Accedi/registrati

Catasto. Servizi catastali online del Network Catasto®

CATASTO: 492.000 "Rendite Fantasma"

Pubblicato dall'Agenzia delle Entrate il comunicato stampa del 4/10/2013 con i numeri dell'operazione "Case Fantasma".

Individuazione delle case fantasma Nel comunicato stampa dello scorso quattro ottobre, sono stati resi noti tutti i numeri che hanno interessato la mossa dall'allora Agenzia del Territorio, oggi assorbita dall'Agenzia delle Entrate, diretta verso gli evasori di rendite catastali.

L'operazione partì più di sette anni fa, quando l'Agenzia del Territorio accertò la maggior parte degli immobili non accatastati, o anche solo parzialmente accatastati, sovrapponendo delle foto satellitari con le mappe catastali, apparvero subito oltre 2.288.000 di particelle interessate da edifici o porzioni di essi, non denunciati al catasto.

Da prima si iniziò spedendo raccomandate agli intestatari delle particelle interessate, poi quando ci si rese conto che ci sarebbero voluti troppi soldi solo per le raccomandate (una per ogni intestatario della stessa particella), si pensò di fare una massiccia campagna pubblicitaria in tv, invitando tutti i cittadini che non avevano provveduto, ad accatastare i propri immobili a scadenze più volte prorogate. 769.000 hanno provveduto a regolarizzare i propri immobili.

I titolari di 492.000 particelle invece non hanno fatto nessun accatastamento. Come da decreto, l'Agenzia del Territorio ha provveduto ad attribuire d'ufficio delle rendite presunte, basate su stime sommarie e senza planimetria catastale, delle vere e proprie "rendite fantasma" che ci sono ma che i relativi proprietari potrebbero non aver visto, se ne accorgeranno quando si vedranno recapitate le cartelle esattoriali per le imposte non versate, o perchè il catasto gli chiede le spese per l'accatastamento presunto.

Si è innescato così un vorticoso problema: la maggior parte delle case fantasma non hanno il titolo costruttivo, sono abusive e non possono essere cedute, vendute o ipotecate.

Per eseguire un controllo su eventuali rendite presunte, è possibile farlo richiedendo una visura catastale per soggetto, oppure da un estratto di mappa aggiornato, verificare se sul vostro lotto c'è il segno "<>", significa che sul quel lotto è stato eseguito un accatastamento d'ufficio.

 Riepilogo  - Pagina 7 >>>>

Visure catastali

da € 12,00

Richiedi >

Mappe Catastali

da € 16,50

Richiedi >

Planimetria Catastale

da € 48,80

Richiedi >

Ispezione Ipotecaria

da € 22,00

Richiedi >

Copia Atti Notarili

€ 180,00

Richiedi >

Rettifiche e Variazioni

da € 36,60

Richiedi >

Richiedi info senza impegno

Nome*
E-mail*
Testo*
Accetto NON Accetto