Unità Immobiliare Urbana

Descrizione e contenuti nel linguaggio tecnico del Catasto e della Conservatoria della parola "Unità Immobiliare Urbana"

Unità Immobiliare Urbana

Fabbricato o porzione di esso, che presenta caratteristiche di autonomia funzionale ed in grado di produrre reddito da sola, sia stabilmente fissa al suolo, anche se galleggiante o sospesa o semplicemente appoggiata, come ad esempio i prefabbricati, ma stabilmente collegata alla terra ferma, di qualsiasi materiale sia essa costruita,  a condizione che risultino verificate le condizioni funzionalità e reddito autonomi.
Sono quindi considerate unità immobiliari urbani tutti i manufatti che siano stabili nel tempo e presentino autonomia nel produrre del reddito.

Per fare una serie di esempi, si definiscono unità immobiliari urbane, gli appartamenti, i box auto, botteghe, depositi ecc., tutte quelle unità in pratica che siano possibile cedere ad esempio in affitto singolarmente ed in autonomia.

Non sono di conseguenza unità immobiliari urbane quelle porzioni non in grado di essere autonome, che non hanno ingresso diretto dalle parti comuni (BCNC), servizi privati ecc. Per fare un esempio una camera sola di appartamento, non può considerarsi unità immobiliare urbana, perchè non ha ingresso autonomo, servizi e cucina esclusivi.

In catasto, tutte le unità immobiliari urbane, sono censite ed individuate al catasto fabbricati con degli identificativi catastali, costituiti necessariamente dal foglio e dalla particella, se il fabbricato poi e suddiviso in più porzioni comprenderà anche il subalterno.

UTENTI REGISTRATI


recupera password
Stime immobiliariCatasto LibreriaAbbonamento Fai da Te Catasto