Reddito Agrario

Descrizione e contenuti nel linguaggio tecnico del Catasto e della Conservatoria della parola "Reddito Agrario"

Rappresentazione del reddito agrario

Reddito attribuibile a colui, sia proprietario, affittuario, o altro, che utilizza un terreno agricolo.

Il Reddito Agrario (R.A.) è dato dalla somma media annua dell'interesse sul capitale di esercizio, al tasso del 6%, e dal compenso al lavoro direttivo.

Si fa rilevare che la voce stipendio comprende il compenso che spetta a colui che fornisce la direzione, l’amministrazione e la sorveglianza. Ai fini del calcolo del Reddito Agrario si deve considerare solo il compenso corrisposto per la direzione. In genere questa si considera circa per 1/3 di St (Stipendio).

Indicando gli interessi con il terme I e la direzione con il termine D, il Reddito Agrario risulta: R.A.= I + D

Sia nell’economia diretta che nella colonia parziaria, l’interesse I si calcola su tutto il capitale di esercizio dell’azienda agraria e sempre considerando le scorte morte fisse allo stato nuovo.

Se si tratta di azienda di una sola qualità e classe, la tariffa di R.A. si calcola secondo il procedimento del Reddito Dominicale.

Il Reddito Agrario è nelle visure catastali del Catasto Terreni, ed è uno dei due componenti del Reddito Generale.

UTENTI REGISTRATI


recupera password
Stime immobiliariCatasto LibreriaAbbonamento Fai da Te Catasto