Abitazione

Descrizione e contenuti nel linguaggio tecnico del Catasto e della Conservatoria della parola "Abitazione"

Esempio abitazionePer abitazione, nel linguaggio tecnico del catasto, si intende una unità immobiliare urbana, censita al catasto fabbricati nella categoria catastale A, ad esclusione delle categorie A/9 e A/10.

L'abitazione per essere giudicata tale deve possedere una prerogativa, deve avere un vano destinato a cucina, che nelle planimetrie catastali e contrassegnato con la lettera K.

Con Decreto Ministeriale del 2 agosto 1969 si sono stabilite le caratteristiche che debbano avere le abitazioni per essere considerate abitazioni di lusso. Queste caratteristiche sono valide ancora oggi per individuare le abitazioni di lusso, escluse dalle innumerevoli agevolazioni di imposte e finanziamenti.

Le abitazioni, in catasto, vengono classificate a seconda della superficie che sviluppano, alle rifiniture ed agli accessori diretti ed indiretti, individuate nelle categorie catastali in abitazioni di tipo signorile, civile, economico, popolari, ultrapopolari, rurali, villini, ville ed abitazioni tipici dei luoghi. 

UTENTI REGISTRATI


recupera password
Stime immobiliariCatasto LibreriaAbbonamento Fai da Te Catasto